La Massaia, 14 luglio 2011

“In realtà nessun essere umano indifferente al cibo è degno di fiducia” (M.V. Montalbàn)

C’è chi mi chiama massaia, c’è chi mi chiama signora. Io preferisco soltanto essere me stessa. Racchiudo i piccoli segreti delle arti del quotidiano, piccole ricette tradizionali, gemme per la Pasqua più colorata o per il Natale più accogliente, per un benvenuto alla primavera e per un riparo caldo contro i geloni invernali. Non sono in un solo posto, sono soltanto nella creatività di ognuno. Sono pazza perché non controllabile. Perché tingo di colore quella parte di vita che sembra sobria e un po’ stantia, ma che con un solo tocco puoi tramutare in arcobaleno. Sono nell’accoglienza calda di un uscio e nel rumore del ferro che batte. Sono nelle stagioni, nelle festa comandate e, ancora di più, in quelle che non lo sono. Sono nei bambini e li prenderò per mano, sono negli adulti. Sono pure gli adulti. Sono una massaia, ma non è detto che sia donna. Forse sono soltanto uno stereotipo, creato per tenere nascosta la sorpresa del mio vulcanico pensare. Benvenuti a tutti nella mia cucina, benvenuti nei miei spazi, benvenuti nel mio mondo. Che, a partire da oggi, è anche il vostro.
________________________________________________

Care Massaie e cari Massai, siete andati al mare? Noi si, e tra un bagnetto e l’altro non ci siamo dimenticati certo di voi, anzi, abbiamo sperimentato una ricetta nuova di ritorno dal mare, dopo aver raccolto in campagna un bel mazzetto di rucola selvatica…guardate cosa abbiamo preparato per rinfrescare il palato.

Ricetta della settimana
PENNETTE CON PESTO DI RUCOLA E POMODORINI
Ingredienti: 100 gr di rucola, pomodorini, un cucchiaio di parmigiano, olio, aglio, pennette lisce
Lavate la rucola e utilizate le foglie più tenere, mettetela in una ciotolina o nel bicchiere del minipimer e aiutandovi con un filo d’olio, un pizzico di sale e un cucchiaio di parmigiano, passatela fino a farla diventare una crema omogenea.
Mettete sul fuoco una padella con dell’olio e uno spicchio d’aglio, fatelo dorare e toglietelo dall’olio, a questo punto, a fuoco lento, aggiungete il pesto di rucola e i pomodorini tagliati a pezzetti. Fate cuocere per 3 minuti circa. Cuocete le pennette e conditele con il pesto ottenuto, se dovesse risultare troppo asciutto, aggiungete un mestolo d’acqua di cottura della pasta.
Se non amate il gusto amarognolo della rucola selvatica, utilizzate quella coltivata che “pizzica” meno.
Buon appetito!

Com’ è bello e rilassante uncinettare sotto l’ombrellone, quando tutto tace, all’ombra e col venticello che porta il profumo del mare. A noi è venuta l’idea di realizzare una bella borsetta, tanto si sa, le borse non bastano mai!
MINI BORSA MARE ALL’UNCINETTO
Bello, ma come si fa? Occorrente: Uncinetto n°5, 300 gr di filo abbastanza spesso
Con l’uncinetto, avviate una catenella di 40 maglie, voltate e sulla prima maglia lavorate 3 maglie alte,( in questo modo creerete lo spessore del fondo). Continuate così, aumentando alle 2 estremità, fino ad ottenere il fondo della misura che vi serve. A questo punto, continuate a lavorare sempre in tondo e a maglia alta per circa 12 giri senza aumenti. Adesso, iniziate il traforo, e cioè, una maglia alta, 2 catenelle e una maglia alta, continuate così per 6 giri e poi riprendete a lavorare maglie alte semplici per altri 7 giri.
La borsa è finita, non vi resta che realizzare i manici nella misura che preferite con la tecnica del cordoncino che vi ho spiegato qui.
Attaccate i manici con un punto bassissimo sul rovescio, e se vi va create una fodera vivace per l’interno…io non ho fatto in tempo!

La Massaia nella sua libreria ha aggiunto: Eaton Jan, Enciclopedia delle tecniche ad uncinetto, Il Castello 2010

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Macondo – La città dei libri

Che giorno è?

luglio: 2011
L M M G V S D
« Giu   Set »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Palloni di carta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: