La Massaia pazza, 9 giugno 2011

“In realtà nessun essere umano indifferente al cibo è degno di fiducia” (M.V. Montalbàn)

C’è chi mi chiama massaia, c’è chi mi chiama signora. Io preferisco soltanto essere me stessa. Racchiudo i piccoli segreti delle arti del quotidiano, piccole ricette tradizionali, gemme per la Pasqua più colorata o per il Natale più accogliente, per un benvenuto alla primavera e per un riparo caldo contro i geloni invernali. Non sono in un solo posto, sono soltanto nella creatività di ognuno. Sono pazza perché non controllabile. Perché tingo di colore quella parte di vita che sembra sobria e un po’ stantia, ma che con un solo tocco puoi tramutare in arcobaleno. Sono nell’accoglienza calda di un uscio e nel rumore del ferro che batte. Sono nelle stagioni, nelle festa comandate e, ancora di più, in quelle che non lo sono. Sono nei bambini e li prenderò per mano, sono negli adulti. Sono pure gli adulti. Sono una massaia, ma non è detto che sia donna. Forse sono soltanto uno stereotipo, creato per tenere nascosta la sorpresa del mio vulcanico pensare. Benvenuti a tutti nella mia cucina, benvenuti nei miei spazi, benvenuti nel mio mondo. Che, a partire da oggi, è anche il vostro.
________________________________________________

Estate ormai arrivata…il caldo si fa sentire anche ai fornelli, ma la nostra voglia di impastare non passa mica così facilmente! Quindi, via con una nuova ricetta, facile, veloce e soprattutto da gustare fredda!

Ricetta della settimana
SALAME DI TONNO
Ingredienti: 3 cucchiai di pane grattugiato, 1 uovo, 4 cucchiai di parmigiano grattugiato, 200 gr di tonno sgocciolato, basilico, succo di limone, prezzemolo.
Mescolate tutti gli ingredienti in una terrina o nel robot, date all’impasto la forma di un salame, avvolgetelo in un tovagliolo bianco, chiudetelo ai lati con lo spago e immergete nell’acqua bollente per 20 minuti. Lasciate raffreddare e tagliatelo a fette, servitelo accompagnato da una salsetta di prezzemolo tritato finemente e succo di limone. Con questa quantità otterrete circa 20 fette di salame.

Ormai è risaputo, qui a Casa Massaia gli accessori sono troppo importanti, e le collane poi…come faremmo senza? Ne ho di ogni tipo e tutte fatte da me. Che ne dite di farne una all’uncinetto facile facile? Ecco per voi la spiegazione.
COLLANA TORCIGLIONE ALL’UNCINETTO
Bello, ma come si fa?
Occorrente: Cotone colorato, uncinetto n° 3,5
Avviate una catenella di 6 maglie, chiudete in tondo con una maglia bassissima. Nel cerchio ottenuto lavorate 6 maglie basse, continuate a lavorare in tondo fino ad ottenere la lunghezza desiderata, nel caso il lavoro tende a chiudersi troppo, fate qualche aumento. Una volta finito il torciglione, realizzate un fiore a vostro piacere e attaccatelo lateralmente o al centro.
Ricordatevi di lasciare alle 2 estremità abbastanza filo libero, in modo da poterlo utilizzare per fare il fiocchetto di chiusura.

La Massaia nella sua libreria ha aggiunto: Roberta Ferraris, Una zucchina non fa primavera, Terre di mezzo 2011

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Macondo – La città dei libri

Che giorno è?

giugno: 2011
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Palloni di carta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: